Come si viaggia restando immobili? Con la fantasia, scorrendo le mappe, i biglietti, le monete, i francobolli, le cartoline...

mercoledì 21 settembre 2011

64. Papua Nuova Guinea

 

Oggi ho voglia di andare agli antipodi, in Oceania. E queste monetine della Papua Nuova Guinea ci condurranno là. L’unità monetaria è il kina, diviso in 100 toea.

Una farfalla, un pesce leone, una tartaruga, il cuscus – specie di opossum, quella sorta di struzzo che è il casuario, una scultura aborigena. E siamo già entrati nell’ottica di questo paese che occupa la metà orientale della Nuova Guinea e adagia tra l’Oceano Pacifico e il Mare dei Coralli le sue coste frastagliate ricche di golfi e insenature e le sue enormi foreste pluviali. Spicca il Monte Wilhelm, alto 4.508 metri. Politicamente, la Papua Nuova Guinea – teatro di molte battaglie nel Pacifico nella Seconda guerra mondiale - si è resa indipendente dall’Australia nel 1975 e ha poco meno di sette milioni di abitanti sparsi per il suo vasto territorio (la densità è di 14 per kmq). Il 96% degli abitanti sono cristiani, ma dispersi in varie congregazioni: cattolici, luterani, avventisti, battisti, evangelici, pentecostali e via dicendo… La rete stradale non è molto sviluppata, considerando la struttura montuosa del paese: il miglior mezzo per viaggiare è un piccolo aereo, oppure sono… i piedi. Noi saliamo allora su un piccolo Cessna e via, facciamo un giretto!

 

IL MONTE TAVURVUR

FOTOGRAFIA © TARO TAYLOR

 

PORT MORESBY, LA CAPITALE

FOTOGRAFIA © MSCLAUCH

 

IL MONTE WILHELM

FOTOGRAFIA © NOMADTALES

 

IL LAGO KUTUBU

FOTOGRAFIA © IAIN TAYLOR1

 

IL PARLAMENTO (Lo so, sembra una chiesa)

FOTOGRAFIA © STEVE SHATTUCK

 

UN INDIGENO HULI

FOTOGRAFIA © NOMADTALES

6 commenti:

Ambra ha detto...

Un bel salto da Lazise alla Papua Nuova Guinea! Due mondi!
Ma un salto che vale la pena vedendo le belle immagini che hai postato.

DR ha detto...

...e senza neanche prendere l'aereo

Sandra M. ha detto...

Son proprio belle le monetine, in particolare quelleda 2 e da 10!
Chissà se riuscirò mai ad andarci veramente....

la stanza in fondo agli occhi ha detto...

Le monete sembrano uscite da uno di quei libri che ti regalano da bambino con le figure degli animali del mondo. Molto divertenti!

cooksappe ha detto...

secondo me quelle monete entrerebbero nell'autolavaggio sotto casa!

DR ha detto...

sì, quelle monetine sono talmente strane da sembrare finte