Come si viaggia restando immobili? Con la fantasia, scorrendo le mappe, i biglietti, le monete, i francobolli, le cartoline...

giovedì 26 agosto 2010

27. La Germania sugli euro

Facciamo un altro giretto sugli euro: questa volta andiamo in Germania e cominciamo da tre monetine che tutti ci ritroviamo spesso nel borsellino, quelle da 10, 20 e 50 centesimi, coniate in nordic gold (in gran parte rame, con tracce di alluminio, zinco e stagno). Rappresentano la porta di Brandeburgo, il monumento simbolo dell’unità tedesca.



Ma la zecca tedesca ogni anno, a partire dal 2006, dedica la moneta da 2 euro a uno dei Länder che compongono la Repubblica Federale, ponendo sul lato nazionale un monumento simbolo della regione:


2006: SCHLESWIG-HOLSTEIN

HOLSTENTÖR a LUBECCA


2007: MECLEMBURGO-POMERANIA

CASTELLO DI SCHWERIN


2008: AMBURGO

CHIESA DI SAN MICHELE


2009: SAARLAND

LUDWIGKIRCHEN a SAARBRÜCKEN


2010: BREMA

MUNICIPIO e STATUA DI ORLANDO

La serie proseguirà fino al 2021: il prossimo anno in vetrina il Nord Reno-Vestfalia, poi la Baviera e via via tutti gli altri Länder fino al Brandeburgo.


2011: NORD RENO-VESTFALIA

DUOMO DI COLONIA


2012: BAVIERA

CASTELLO di NEUSCHWANSTEIN



Fotografie: Monete © BCE / Monumenti © Wikipedia

3 commenti:

Sandra Maccaferri ha detto...

Bello questo progetto tedesco di dedicare una faccia della moneta , a turno, ai vari dipartimenti!

DR ha detto...

Mi piacerebbe anche in Italia, un po' come si faceva per le 200 lire e le 500 lire. In fondo 20 regioni significano vent'anni di euro commemorativi, più dei tedeschi...

la stanza in fondo agli occhi ha detto...

In effetti l'idea della Germania di dedicare le monete ai Lander è molto buona, farlo anche noi sarebbe bello.